Privacy&

2020/4

Paolo Carcano Tommaso Sala Flavia Messina

Evoluzione della spesa in cybersecurity e delle relative sanzioni normative

Il concetto di sicurezza informatica ha subìto negli ultimi anni un’importante evoluzione, anche terminologica, strettamente connessa al sempre crescente sviluppo delle tecnologie. Il continuo progresso tecnologico, infatti, unitamente alla diffusione di una componente criminosa nota come cybercrime, determina un numero sempre maggiore di vulnerabilità dovute altresì soventemente all’incapacità delle aziende di gestire adeguatamente gli aspetti legati alla sicurezza.
Sebbene il legislatore già da tempo avesse introdotto stringenti obblighi e sanzioni, anche di natura penale, a tutela della sicurezza e delle reti, negli ultimi tempi si sta assistendo ad un proliferare di normative in materia (si pensi al GDPR, Golden Power o al Cybersecurity Act).
Al contempo, gli operatori economici, ormai per lo più consci dell’impatto che un  data breach  può causare in termini di danno reputazionale ed economico, stanno affrontando spese sempre più importanti in materia di cybersecurity. Essa, infatti, rappresenta oggi la priorità degli investimenti a supporto della digitalizzazione.

L'ACCESSO A QUESTO CONTENUTO E' RISERVATO AGLI UTENTI ABBONATI

Sei abbonato? Esegui l'accesso oppure abbonati.